Sbaraglia i concorrenti e conquista il tuo mercato con i consigli segreti svelati da Pietro Ferrero (“padre” della Nutella)!

Prima che tu possa anche solo pensarlo, metto le mani avanti per sicurezza: la Ferrero nasce come piccolo laboratorio di cioccolata nel 1946, ad Alba, fondata da Pietro Ferrero.

Ho fatto questa premessa perché in questo articolo vedrai svelati i segreti del successo della Ferrero nel corso degli anni, e non vorrei che ti passassero per la mente strani concetti o idee del tipo “eh ma la Ferrero è una multinazionale, lei può fare certe cose e io che ho una piccola impresa no!”.

Anzi, le cose che andrai a scoprire sono proprio quelle che hanno fatto di un piccolo laboratorio una multinazionale dell’industria dolciaria, quindi se vuoi che la tua azienda faccia il salto di qualità e possa ambire a diventare una potenza del suo mercato di riferimento, ti suggerisco di continuare la lettura.

Iniziamo subito allora, con un piccolo cenno storico.

Come detto, l’azienda nasce inizialmente come piccolo laboratorio nel 1946, i prodotti piacciono e, nel corso degli anni, vista la domanda crescente, si espande costantemente fino a raggiungere i livelli attuali.

Ma come ha fatto un minuscolo laboratorio in cui lavorava una sola persona, Pietro Ferreo, a diventare l’azienda regina della cioccolata a livello mondiale?

In una parola: focalizzazione!

Anzi, bisognerebbe dire focalizzazioni, create nel corso dei vari anni di attività.

Partiamo dall’inizio, senza divagare.

La focalizzazione cardine su cui si è basata l’azienda è una ed una sola: produrre dolciumi che unissero la gustosità del cioccolato con la bontà delle nocciole.

In quegli anni di guerra infatti, la disponibilità di cioccolato non era così ampia e Ferrero decise di promuovere un prodotto locale molto disponibile: la nocciola.

Inoltre, Ferrero notò che la cioccolata, essendo così poco disponibile, era un bene destinato solo a pochi ricchi, mentre lui voleva farla diventare un prodotto per molti. Industrializzarla.

Ecco che la sua seconda intuizione geniale fu quella di creare dei piccoli pezzi di cioccolato, invece delle classiche tavolette, sempre però focalizzati sull’aggiunta di un gusto di nocciola.

Specializzarsi quindi sui cioccolatini piuttosto che sulle tavolette.

Due intuizioni più che geniali, incredibili.

Due vere e proprie pepite doro che sono riuscite a trasformare un piccolo laboratorio in un’azienda.

Devi sapere che è proprio da questa grande specializzazione nei cioccolatini con l’aggiunta di un gusto alla nocciola che ha permesso a Ferrero di costruire il suo impero in questo settore: nel 1942 ha aperto il laboratorio con solo lui come lavoratore, iniziando a fare i primi esperimenti con il cioccolato, e nel 1946, 4 anni dopo, nel mezzo dei quali ha creato il “Giandujot” (nome antico dell’attuale Gianduiotto), produceva più di mille quintali di cioccolata con oltre cento dipendenti!

Non ti sembra straordinario che una persona riesca, in 4 anni, a portare il suo laboratorio da pasticceria locale ad azienda con più di 100 dipendenti?

E tutto questo grazie allo straordinario potere della focalizzazione.

Se infatti avesse cominciato a produrre vari tipi di cioccolata, gusti, dimensioni, prezzi, etc., avrebbe incontrato tre problemi che forse sono ciò che rallentano la crescita della tua azienda, o ancor peggio che ne stanno causando le perdite:

  1. Non sarebbe mai diventato uno specialista esperto e riconosciuto da tutti come il re del suo settore: se infatti avesse proposto prodotti di tutti i tipi, non sarebbe mai riuscito a crearsi il nome di “esperto in cioccolatini al gusto nocciola”, mettendosi in competizione con gli altri laboratori di cioccolata presenti nelle zone.
  2. Non avrebbe potuto imporre lui i prezzi al mercato, creando quindi i margini migliori per il suo business: se avesse fatto vari tipi di prodotti, non sarebbe stato percepito come esperto di quel particolare settore, e sarebbe stato messo in competizione con i suoi competitor sull’unico elemento che i clienti sono in grado di comparare, ovvero il prezzo.
  3. Non sarebbe potuto passare da 1 a più di 100 dipendenti nel giro di 4 anni: avendo un solo prodotto di punta da vendere a quantità industriali, aveva un solo processo produttivo e un solo tipo di macchinari; è stato facile per lui assumere nuovo personale e spiegare loro cosa fare. In quanto non c’era altro, non potevano sbagliare e non avrebbero potuto far confusione o rallentare i processi produttivi!

I tre punti visti qui sopra sono dei cardini che, se non vengono sfruttati, rallentano lo sviluppo di ogni azienda nel suo settore.

Facciamo un rapido esercizio.

Immagina ora se Ferrero avesse avuto invece di un solo prodotto, 10 tipi di prodotti diversi: forme diverse, ricette diverse, materie prime diverse, etc.

Come avrebbe potuto mai imporsi nella testa delle persone come re del cioccolato alla nocciola? Impossibile, avendo tanti tipi di gusti diversi.

Come avrebbe potuto imporre il suo prezzo di vendita al mercato? Non avrebbe potuto, sarebbe stato il mercato a fare il prezzo, in quanto nessuno avrebbe pagato di più per del cioccolato uguale agli altri laboratori della zona.

Come avrebbe fatto a far crescere così a dismisura il numero dei suoi operai? Non ci sarebbe riuscito; avendo tanti prodotti, avrebbe avuto tanti macchinari differenti, quindi costi enormemente più elevati, nonché tanti e diversi processi produttivi da spiegare ai dipendenti, rallentando di moltissimo lo sviluppo.

Scommetto che anche nella tua azienda almeno uno di questi tre fattori sta rallentando il suo sviluppo e le sta impedendo di fare i fatturati che tu vorresti.

Vediamo degli esempi pratici rapportati al giorno d’oggi, non vorrei mai che pensassi che la focalizzazione fosse un fattore valido solo in quegli anni; anzi, devi sapere che più il mercato è sviluppato e ci sono concorrenti in gioco, più la tua focalizzazione dev’essere stretta per guadagnarti il tuo posto all’interno del settore.

Dicevamo, alcuni esempi:

  • Se hai un ristorante e invece che fare 20 piatti diversi ti concentri solo su uno, diventi lo specialista di quel piatto e puoi replicare il ristorante aprendo altri punti vendita (magari in altre città) con facilità, visto che il processo produttivo sarà semplice da replicare, e quindi aumentare a dismisura i tuoi fatturati (è così che è nato McDonalds).
  • Se hai un negozio da parrucchiere e invece di fare tutti i tipi di servizi che il negozio medio esegue, ti concentri solo su uno (ad esempio, il taglio uomo oppure il taglio barba oppure sulla colorazione, etc.) puoi creare un brand attorno a questo servizio e replicarlo in altri luoghi facendo così crescere esponenzialmente la tua azienda (è così che è nato il franchising Aldo Coppola).
  • Se hai una officina per auto, e ti focalizzi solo nella riparazione dei vetri, puoi diminuire vistosamente i costi (lavorando solo con certi componenti e non con tutte le componentistiche del mondo) e le tempistiche di lavoro, replicando i tuoi punti vendita e creando un brand che fattura a moooolti zeri (è il caso di CarGlass).

Questi sono solo alcuni esempi di come la focalizzazione può letteralmente trasformare il tuo business, in modo da:

    • Non avere più clienti fastidiosi che vogliono sconti o dilazioni di pagamento;
    • Decidere tu il prezzo dei tuoi prodotti (ed il relativo margine);
    • Sbaragliare i concorrenti ed anzi, veder loro nelle condizioni problematiche in cui tu non vorresti mai essere, finanziariamente parlando;
    • Poter aumentare i fatturati in maniera esponenziale, espandendo il tuo business a livello geografico;
    • Avere un utile decisamente maggiore rispetto a quello che hai ora;
    • Gestire un’azienda che funziona come un orologio svizzero.

Non ti piacerebbe dunque ottenere questi risultati?

Non vorresti esser finalmente ripagato per tutto il duro lavoro che hai svolto in questi anni?

Se vuoi scoprire di più di quest’ambito ed approfondire anche ciò che riguarda la Gestione finanziaria e la Gestione delle persone, non dovresti farti sfuggire gli aggiornamenti settimanali che mandiamo via mail.

Ogni settimana, comodamente nella tua casella mail, riceverai news e informazioni su questi argomenti, sviluppate in maniera approfondita, in modo da darti tutte le informazioni che ti servono a far aumentare i margini della tua azienda.

Per riceverle, non devi fare altro che inserire la tua mail nell’apposita casella qui sotto.

Non riceverai 200 email al giorno, riusciamo a mala pena a scriverne una a settimana, per cui non ti devi preoccupare dello SPAM!

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *