Gennaio +16,6%; Febbraio +21,2%; Marzo +35,7% di Fatturato, vorresti gli stessi risultati nella tua azienda?

Gennaio +16,6%; Febbraio +21,2%; Marzo +35,7% di fatturato rispetto al 2017, queste le straordinarie cifre di una piccola impresa, che non si vogliono fermare.

Non vorresti anche tu Aumentare il Fatturato in questo modo costante, nella tua azienda, senza avere un singolo Euro di costi in più?

Caro imprenditore,

se stai pensando che questi Aumenti di Fatturato siano solo delle cifre a caso messe lì per attirarti a leggere, mi dispiace contraddirti.

Grafico con la variazione dell'Aumentare del Fatturato di LoredanaE per confermare quei dati, qui di fianco puoi vedere il grafico dell’aumentare del fatturato rispetto all’anno precedente (in verde il 2017, in blu il 2018).

Avrei voluto mettere anche i dati veri e propri, ma l’imprenditore mi ha chiesto, per ora, di mantenere riservati questi numeri (non si sa mai che li legga la concorrenza).

Facciamo un passo indietro.

2017: dopo aver festeggiato i primi 25 anni di attività, Loredana, titolare di una piccola impresa nella periferia di una città di circa 200.000 persone, decide di fare un’analisi di questi suoi anni di duro lavoro e grossi sacrifici.

E’ pienamente soddisfatta di tutto ciò che è riuscita a raggiungere dal punto di vista tecnico e professionale, in quanto, partendo dal nulla, è riuscita a farsi un nome tanto da essere chiamata dalle maggiori aziende del settore a fare formazione al loro personale.

Ciò che però non la soddisfa, anzi, le toglie letteralmente il sonno, riguarda la parte imprenditoriale.

Sebbene sia riuscita a mettere su impresa con anche 4 dipendenti, Loredana è stanca della sua carriera imprenditoriale.

Ciò che l’affligge, e che le toglie il sonno per più e più notti, sono i numeri della sua azienda.

Pochi nuovi clienti che entrano in contatto con lei regolarmente, fatturato dopo la crisi sempre troppo basso per sostenere tutte le spese, collaboratrici stanche di questa situazione, uno stipendio che le permette di arrivare appena a fine mese e due altri fattori che la spaventavano enormemente:

    1. Il fatto di non essere riuscita ad accumulare il TFR delle dipendenti, con il rischio di doverlo tirar fuori di tasca sua in caso di licenziamento
    2. Il fatto di non aver accumulato niente per se e per il suo futuro.

Questi elementi le stavano facendo realmente considerare il fatto di chiudere tutto e lavorare privatamente: sicuramente avrebbe avuto meno pensieri, e altrettanto sicuramente avrebbe avuto guadagni più elevati.

Come se non bastasse, aveva già provato ad affidarsi a qualche consulente nel corso degli anni, per migliorare le cose: finanziari, di marketing, di acquisizione clienti, di web marketing, etc.

Aveva sempre fatto tutto quello che le avevano detto, ma i risultati non erano mai arrivati.

Conclusione: non aveva fatto che investire soldi senza alcun ritorno.

Sostanzialmente, aveva bruciato soldi per soluzioni inutili.

Non erano rimaste molte frecce al suo arco quindi: continuare a fare impresa come aveva sempre fatto, con risultati economici diversi da quelli sperati e una difficoltà pressoché continua, oppure cambiare le cose.

Solo che per cambiare le cose, dopo le scottature che aveva preso con le varie aziende a cui si era appoggiata, non è cosa facile.

Non aveva la minima idea di cosa fare!

Non voleva che le cose andassero avanti in questo modo, ma allo stesso tempo non voleva abbandonare il suo sogno di avere un’azienda con la A maiuscola.

A lei la soluzione è arrivata un po’ per caso, in palestra.

E’ entrata in contatto, su consiglio di un amico, con un’Azienda di Consulenza imprenditoriale unica nel suo genere: prima di tutto, si distingue dalle altre per avere una garanzia sul proprio operato.

Loredana infatti aveva scoperto che questa azienda dava due mesi di “prova”, al termine dei quali, se non avesse portato risultati tangibili, avrebbe restituito il valore delle fatture di quei sessanta giorni.

Già, per l’imprenditrice, era tutt’altra storia.

Finalmente un’azienda che parlasse la sua lingua, quella dei risultati.

Il secondo fattore che rende quest’azienda di consulenza diversa dalle altre è il fatto di esser focalizzata sugli obiettivi, ovvero sul far volare il fatturato e gli utili dell’azienda, e non quindi sulle strategie da grandi corporation che poi non portano a risultati concreti.

La terza cosa è l’approccio: mentre le altre aziende con cui aveva lavorato millantavano che il loro specifico settore era l’unico che avrebbe portato risultati per l’azienda (ad es. il web marketing, o la pianificazione finanziaria, oppure i social network, etc.), questi consulenti imprenditoriali guardano la totalità dell’azienda, in quanto sostengono che non si possa lavorare su un settore senza aver tenuto di conto anche gli altri.

Non si può lavorare sul marketing senza avere un piano finanziario solido; è inutile migliorare la parte online se poi l’esperienza con il cliente è tralasciata; non si possono sistemare i numeri se poi ci sono dei rapporti tra i collaboratori che non permettono un corretto funzionamento dell’azienda, e via così.

E hanno incasellato tutti questi settori fondamentali per un’azienda in una matrice, il loro sistema esclusivo ed unico al mondo di Consulenza Imprenditoriale, che hanno denominato Matrice del Marketing.

Grazie a questo sistema avevano fatto, dopo un incontro iniziale, una fotografia della situazione dell’azienda di Loredana, facendole notare da una parte gli aspetti positivi che “tenevano in piedi” il business, dall’altra quelli che invece erano da migliorare.

Questa visione, questo prendere coscienza di cosa andava bene e cosa no della sua azienda, è stata una vera e propria scarica di adrenalina per l’imprenditrice: finalmente infatti, dopo più di 25 anni di carriera imprenditoriale, aveva trovato qualcuno che le aveva messo sul piatto TUTTO quello che c’era da sapere per far andar meglio la sua azienda!

La matrice infatti si compone di 28 caselle, ciascuna riguardante un argomento specifico utile per migliorare il business.

Questi 28 argomenti si riferiscono tutti a 3 macro-aree generali, ovvero Gestione Finanziaria, gestione delle persone e infine marketing&vendita.

Loredana aveva potuto vedere e capire visivamente cosa andava bene e cosa era da migliorare, in quanto la matrice cucita sulla sua azienda dopo il colloquio iniziale era tutta colorata di verde, rosso e arancione, in base alla “gravità” della situazione.

Inoltre, la matrice genera una percentuale di sviluppo complessiva del business, in modo da far capire all’imprenditore su una scala da 1 a 100, dove è messa la sua azienda, e anche delle percentuali per ognuna delle 28 celle, in modo da presentare lo sviluppo dell’azienda anche nella singola area.

Loredana sentiva di aver finalmente fatto bingo.

Grazie alla sua competenza sul servizio che realizza, unito alle capacità di quest’azienda che sembravano, finalmente, farle da punto d’appoggio per lo sviluppo del business, era al settimo cielo.

Ha cominciato a collaborare subito dopo l’analisi iniziale, in quanto sapeva che avrebbe avuto due mesi garantiti, in cui se non fossero arrivati i risultati avrebbe potuto richiedere il rimborso delle fatture.

Era Dicembre 2017 quando ha cominciato ad applicare i loro metodi.

A Gennaio 2018, straordinariamente, la sua Azienda ha Fatturato il 16,6% in più rispetto allo stesso mese dell’anno prima.

Loredana non ci credeva: un po’ pensava fosse il caso, un po’ la ventata di entusiasmo arrivata con il nuovo anno.

Ma di lì a poco si è dovuta ricredere.

Febbraio: +21,2% rispetto allo stesso mese del 2017.

Non solo la crescita non ha subito flessioni, ma i risultati erano ancora migliorati.

E l’imprenditrice sapeva bene che il metodo era stato applicato solo in una minima parte, altrimenti lo stravolgimento sarebbe stato troppo difficile da digerire sia da lei che dalle sue collaboratrici.

Sorpresa delle sorprese: a Marzo, l’azienda di Loredana ha fatturato un bel +35,7% rispetto allo stesso mese del 2017.

Addirittura, ha fatturato di più di Dicembre 2017, mese che, visto il suo business, solitamente è quello che le rende di più.

E la crescita non sembra voler subire flessioni!

Questi risultati straordinari ed impensabili per Loredana non sono altro che il frutto di un metodo unico ed esclusivo studiato appositamente per le PMI italiane, applicato solo in una minima percentuale sul suo business.

Un metodo pratico (e non solo da libri di scuola) che permette di fare un vero e proprio check-up dell’azienda, proprio come quello che viene fatto alle persone o alle automobile, per capire lo stato di salute del business.

Un metodo che permette a te imprenditore di vedere, ambito per ambito, come è messa la tua azienda, e ti fa capire con un sistema “semaforico” se, per ogni fattore, le cose stanno andando bene o meno.

Se è rosso, vuol dire che in quello specifico ambito bisogna lavorarci, se è arancione, significa che bisogna solo migliorare le cose, se è verde, non hai di che preoccuparti.

Questo perché tu imprenditore hai bisogno di vedere PRATICAMENTE cosa va e cosa non va nella tua azienda, non cose teoriche studiate solo per “big company” come la Coca-Cola.

Tu (senza offesa) non hai la Coca-Cola: hai una PMI che grazie al sudore della tua fronte e giornate da 15 ore di lavoro hai portato avanti anche a discapito di una crisi che sembra non voler finire e di uno Stato che fa di tutto per farti chiudere.

Tu hai bisogno di qualcuno che parli la tua lingua, qualcuno che ti faccia capire immediatamente cosa va sistemato e cosa invece va già bene così.

Hai bisogno di vedere esattamente e PRATICAMENTE cosa fare per sistemare quelle cose che non stanno andando benissimo, in modo da fare anche tu +36% di fatturato (almeno) rispetto all’anno precedente.

Lo sappiamo.

Fare azienda è qualcosa da pazzi in questo periodo e, così come è successo a Loredana, anche a te verrebbe voglia di mollare tutto e metterti da solo a fare il libero professionista.

Ma se hai un’azienda, e ce l’hai ancora, è perché ti piace fare impresa, ti piace avere qualcosa di importante e che funzioni bene in barba ai tuoi amici o parenti che ti danno del folle per voler continuare ad essere un imprenditore quando le condizioni sono così sfavorevoli.

Noi crediamo nel tuo valore, nel valore di ogni imprenditore italiano che a discapito di questo Stato infame vuole continuare a far progredire economicamente il Paese.

Ecco perché abbiamo progettato la Matrice e soprattutto questo sistema di consulenza imprenditoriale.

Innanzi tutto per farti capire subito cosa funziona e cosa c’è da migliorare nella tua impresa.

Secondo, per far sì che tu non butti letteralmente dal finestrino soldi in fornitori che ti promettono il mondo ma che poi non ti portano risultati, come è successo a Loredana.

E siamo addirittura disposti a metterci una garanzia sopra, garantendoti di vedere il tuo margine aumentare in 60 giorni, altrimenti ti restituiamo i soldi spesi.

Terzo, ma non ultimo, per affiancarti in un percorso al termine del quale c’è la tua gloria imprenditoriale, ci sono traguardi in cui forse non hai mai sperato; oltre al fatto di migliorare incredibilmente i profitti, c’è la possibilità di entrare nell’olimpo degli imprenditori italiani, un club esclusivo dove potersi confrontare con persone che, come te, in barba alla crisi ed allo Stato CE L’HANNO FATTA, ed hanno portato la propria azienda a risultati straordinari.

C’è un modo per potercela fare, e non richiede grossi sforzi e soprattutto alcun impegno economico: basta richiedere il manuale “Ferma La Crisi”, completamente gratuito, contenente strategie operative che possono fin da subito far Aumentare il Fatturato della tua azienda in modo vertiginoso.

Puoi richiederlo cliccando sul banner qui sotto.

Se ciò che è contenuto nel manuale sarà di tuo gradimento, alla fine di esso troverai le istruzioni su come metterti in contatto con noi!

Richiedilo subito cliccando qui sotto!

Clicca sul banner qui sopra per richiedere GRATUITAMENTE il manuale “Ferma La Crisi” e portarti a casa 7+1 strategie pratiche per far esplodere i fatturati della tua azienda!

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *